Perché spesso salta la corrente in casa

Nella società di oggi la corrente elettrica è un qualcosa della quale non riusciremo a fare a meno nemmeno per un minuto. Tutti i dispositivi di casa sono infatti alimentati ad energia elettrica, e quando questa per qualsiasi motivo dovesse saltare crea problemi non da poco in famiglia.

Senza corrente infatti non vi è semplicemente il problema del non poter accendere la luce, ma anche quello di non poter utilizzare eventuali PC, televisioni, elettrodomestici e simili. Inoltre non possiamo ricaricare le batterie degli smartphone così come quelle di tutti gli altri dispositivi mobili ed eventuali console di gioco presenti in casa.

Partiamo dal presupposto che è normale che di tanto in tanto possa saltare la corrente, soprattutto quando la società che eroga il servizio di energia elettrica effettua dei lavori di manutenzione alla rete.

Parliamo comunque di episodi sporadici nel corso dell’anno che vengono annunciati con largo anticipo, così da evitare sorprese.

Se invece la luce dovesse saltare soltanto nel nostro appartamento, e dunque non nell’intero condominio o strada, molto probabilmente il problema è dentro casa nostra. A quel punto bisogna cercare di capire cosa fare.

Individuare le cause

I motivi per i quali può saltare la corrente elettrica all’interno di un appartamento sono vari. Vi sono dei casi in cui la colpa potrebbe essere nostra, il classico sovraccarico, in altri casi invece è possibile che si tratti di un problema del nostro impianto.

Nel caso di un sovraccarico, ci riferiamo ad un episodio nel quale vengono accesi contemporaneamente più elettrodomestici, i quali tutti insieme richiedono più della potenza massima che è prelevabile dal proprio impianto.

Di norma c’è un limite, riferendosi alle abitazioni private, che è fissato a 3Kw. Ciò significa che se cerchiamo di prelevare energia per un totale superiore a 3Kw, automaticamente si verificherà il fenomeno per il quale la corrente salta.

In questo caso la soluzione semplice è quella di contattare il proprio gestore di energia elettrica per richiedere che la potenza disponibile possa essere aumentata.

Questa è la soluzione ideale se ti rendi conto che spesso salti la corrente in casa quando accendi più elettrodomestici contemporaneamente come ad esempio il forno ed il condizionatore, che tipicamente sono due tra quelli che assorbono maggior energia.

Puoi richiedere per questo al tuo fornitore di aumentare la potenza massima disponibile e passare ad esempio da 3 Kw a 5 Kw. Se il problema per il quale salta la corrente in casa con una certa frequenza era questo, richiedendo l’aumento della potenza massima disponibile avrai risolto.

Cosa succede se la corrente salta anche di notte?

Nel caso in cui la corrente sia solita saltare anche di notte, quando la richiesta di energia per forza di cose è minore, con ogni probabilità il problema non è legato al sovraccarico.

A quel punto è probabile che vi sia nell’impianto di casa tua una dispersione elettrica o eventuali sbalzi di tensione che inducono il salvavita a scattare. In questo caso si tratta di problematiche che non puoi gestire autonomamente e fai bene per questo a rivolgerti direttamente ad un tecnico specializzato, usufruendo magari di un servizio di pronto intervento 24 che possa raggiungere rapidamente casa tua.

L’impianto elettrico di un appartamento è infatti una delle questioni più delicate all’interno di una casa ed è bene per questo affidarsi ad una persona qualificata e competente.

Un tecnico specializzato sarà infatti in grado di individuare rapidamente il problema e risolverlo, garantendo a te e a tutta la tua famiglia la sicurezza di cui avete bisogno nell’usufruire dell’impianto elettrico di casa.

Articoli collegati