Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Piazza Zona Libera 1944, n.28
33021 AMPEZZO UD
Tel. 0433-80050
Sezioni
Strumenti personali
« settembre 2017 »
settembre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930
 

Sentiero de “La Salina”

Azioni sul documento
Sei qui: Home - Turismo - Itinerari - Sentiero de “La Salina”

È questa una delle due antiche “strade”, che conducevano un tempo da Ampezzo al Passo del Pura (l’altra ha inizio nei pressi del bivio tra la strada statale n, 52 e la rotabile per il passo).

Fino a settanta anni fa il Passo del Pura era raggiungibile solo attraverso queste ripide mulattiere. Le percorrevano le donne di Ampezzo, che tnasportavano per un misero compenso i carichi di grano diretti a Sàuris, i boscaioli, che si recavano a lavorare nei boschi dell’alta valle del Lumiei, i pastori con te mandrie. La percorrevano anche, fino alla metà del 1800, numerosi pellegrini diretti al santuario di Sant’Osvaldo di Sàuris di Sotto.

Il sentiero, rimasto in gran parte quello di un tempo, permette di farsi un’idea di quanto fossero lunghi e disagevoli gli accessi all’alta valle del Lumiei e i collegamenti tra Ampezzo e Sàuris


Difficoltà
:    E.
Periodo consigliato: da fine maggio a novembre.
Segnavia:    CAI 237.
Dislivello in salita: 600 m circa.


Itinerario

Sentiero SalinaDa Ampezzo 570 m si segue la SS. 52, in direzio-ne di Forni, fino nei pressi del piazzale degli impianti scììsticì di Cima Corso.
Si svolta a destra per una stradina, che si percorre per circa 500 m fino a uno slargo, a quota 850 m, dal quale ha inizio, sulla destra, una pista forestale (parcheggio).
Si segue la pista forestale (divieto di transito per i mezzi motorizzati) dapprima tra i prati, poi in un fitto bosco, fino nei pressi della Casa Venchiàs. Lasciata la casa sulla destra, la pista prosegue nella faggeta e si trasforma ben presto in ripida mulattiera.
Man mano che si sale si fa sempre più incombente sulla sinistra la parete orientale del M. Tinisa. Attraversato il rio che scende tra il M. Tinisa e il M. Tinisuta (bella veduta della Sella di Cima Corso), la mulattiera rientra nel bosco e prosegue ripida, fino alla selletta posta a Nord del cocuzzolo boscoso del M. Pura. Sull’opposto versante si scende in breve alla Casera del Pura e, per una stradina stentata, si perviene in breve al Passo del Pura 1428 m (ore 2).