Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Piazza Zona Libera 1944, n.28
33021 AMPEZZO UD
Tel. 0433-80050
Sezioni
Strumenti personali
« settembre 2017 »
settembre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930
 

Biotopo di Cima Corso

Azioni sul documento
Sei qui: Home - Turismo - Itinerari - Biotopo di Cima Corso

 Il Biotopo di Cima Corso

All’ interno della Sella di Cima Corso, in un ambiente tipicamente montano, si può facilmente osservare l’arminioso insieme tra l’esercizio delle attvità primaria, in particolare l’allevamento di bestiame bovino e l’attività di selvicultura, e la conservazione dell’ambiente. Il percorso del sentiero, oltre ai tratti a Logo del biotopocorona del biotopo, si sviluppa entro ambienti differenziati , caratterizzati da una certa varietà nell’uso del suolo, sempre di carattere agricolo o forestale.

La torbiera di Cima Corso rientra nella categoria di torbiera bassa topogena poiché, si è impostata su una depressione del suolo di origine glaciale, d’apprima occupata da un lago e poi soggetta a fenomeni d’interramento; l’alimentazione della stessa è dovuta all’apporto diretto delle precipitazioni atmosferiche; In Friuli Venezia Giulia la presenza di una tale tipologia di torbiera risulta molto rara, quindi la zona umida appare meritevole di particolare tutela, senza poi contare le particolare tipologie di fauna e flora presenti.

 Mappa del biotopo

- Difficoltà: T.

- Periodo consigliato: periodo estivo.

Seguendo la rotabile che da Ampezzo sale verso la località di Forni di Sotto – Sopra si giunge nella Loc. di Cima Corso, si prosegue quindi fino all’altezza della Osteria con cucina “Monte Jof”; a questo punto si può tanquillamente lasciare l’auto nell’ampio parcheggio presente, oppure proseguire ancora per un tratto salendo per un tratto sulla strada che parte sull’estremità sinistra del parcheggio stesso, fino a giungere al sentiero sterrato che porta poi versi il Biotopo e l’itinerario annesso.